Hai da farci qualche domanda? Contattaci
Lun - Sab: 9:00 - 20:00
Domenica Chiuso
+39 393.88.69.826
Mobile
Accesso FAD

OSS Operatore Socio Sanitario - Didattica

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Operatore socio sanitario

Come si diventa operatore socio sanitario?

L’unico modo per diventare OSS è attraverso uno specifico corso autorizzato o riconosciuto dalle Regioni. Non ci sono altri modi!
L’Accordo Stato-Regioni sopracitato stabilisce sia la durata del corso, che deve essere di 1000 ore di cui 450 teoriche e 550 di pratica, sia che venga svolto da enti di formazione specificamente autorizzati o riconosciuti dalle Regioni.
Qualsiasi altro corso di durata inferiore alle 1000 ore o non riconosciuto dalle Regioni non ha alcuna validità, né potrà essere finalizzato al rilascio di qualifiche valide e spendibili nel mercato del lavoro.

Chi è l'OSS e dove lavora?

OSS è la parola con la quale si abbrevia “Operatore Socio Sanitario” che è una figura professionale istituita con l’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001, appartenente al comparto della sanità pubblica.
In poche parole l’OSS svolge un’attività di supporto all’Infermiere in strutture sanitarie e sociali. L’attività, più nello specifico, consiste nell’assistere i pazienti nelle attività di vita quotidiana, effettuando piccole medicazioni, aiutandoli nell’assunzione di terapia orale, nella prevenzione delle ulcere da decubito, rilevando i parametri vitali, contribuendo alla rilevazione dei bisogni della persona o attuando manovre di primo soccorso. Inoltre si occupa di trasportare materiale biologico, di sterilizzare, sanitizzare e sanificare.

Con la certificazione Operatore Socio Sanitario rilasciata dalla Regione Campania puoi partecipare a tutti i concorsi nazionali OSS 2020,
L’Operatore Socio Sanitario trova collocazione in strutture sanitarie pubbliche o private, ma anche sociali o residenziali. Ad esempio:
- Cliniche private
- Ospedali
- CEOD (Centri Educativi Occupazionali Diurni)
- Laboratori diagnostici
- Centri di riabilitazione
- Comunità alloggio
- Cooperative sociali
- Assistenza domiciliare
- Istituti residenziali
- Case di riposo
- Cooperative di servizi per anziani
- Villaggi turistici per disabili
- Istituti per lungodegenti
- Centri diurni
- Associazioni di volontariato

due nuovi percorsi formativi per acquisire l'attestato oss!

120 ORE DI FORMAZIONE

La Regione Campania con il Decreto n. 35/2020 ha approvato un percorso formativo ridotto di sole 120 ore che consentirà esclusivamente alle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana di poter conseguire la qualifica di OSS (Operatore Socio Sanitario).

Le ore di formazione sono così suddivise:
- 80 di teoria
- 40 di stage pratico

Gli argomenti che saranno svolti per una durata di 80 ore sono i seguenti:

a) Promozione del benessere psicologico e relazionale della persona
b) Adattamento domestico-ambientale
c) Assistenza alla salute della persona

300 ORE DI FORMAZIONE

Percorso ridotto per i DIPLOMATI dell'IP INDIRIZZI SERVIZI SOCIO SANITARI E SERVIZI PER LA SANITA' E L'ASSISTENZA SOCIALE.

Le ore di formazione sono così suddivise:
- 170 di teoria
- 130 di stage pratico

Gli argomenti che saranno svolti per una durata di 170 ore sono i seguenti:

a) Soddisfare i bisogni primari delle persone
b) Adattamento domestico-ambientale
c) Assistenza alla salute della persona
d)Collaborazione con altri operatori

per avere maggiori info sul corso clicca ->

Competenze da acquisire:

1. Promozione benessere psicologico e relazionale della persona:

  • stimolare le capacità espressive e psico-motorie dell’assistito attraverso attività ludico-ricreative e favorendo il mantenimento delle abilità residue;
  • impostare l’adeguata relazione di aiuto, adottando comportamenti in sintonia con i bisogni psicologici e relazionali dell’assistito, compreso il sostegno affettivo ed emotivo;
  • sostenere processi di socializzazione ed integrazione favorendo la partecipazione attiva ad iniziative in ambito residenziale e non;
  • incoraggiare il mantenimento ed il recupero dei rapporto parentali ed amicali.

2. Adattamento domestico/ambientale:

  • rilevare esigenze di allestimento e di riordino degli ambienti di vita e cura dell’assistito , individuando soluzioni volte ad assicurarne l’adeguatezza, la funzionalità e la personalizzazione;
  • applicare le procedure di sanificazione e disinfezione dell’ambiente di vita e di cura dell’utente;
  • applicare protocolli e procedure per la disinfezione, sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari;
  • adottare comportamenti idonei alla prevenzione / riduzione del rischio professionale, ambientale e degli utenti.

3. Assistenza alla salute della persona:

  • comprendere ed applicare le indicazioni definite dal personale preposto circa l’utilizzo di semplici apparecchi medicali e per l’aiuto all’assunzione dei farmaci;
  • riconoscere i parametri vitali dell’assistito e percepirne le comuni alterazioni: pallore, sudorazione, ecc.;
  • adottare le procedure ed i protocolli previsti per la raccolta e lo stoccaggio dei rifiuti, il trasporto del materiale biologico, sanitario e dei campioni per gli esami diagnostici;
  • applicare, secondo i protocolli definiti, tecniche di esecuzione di semplici medicazioni od altre minime prestazioni di carattere sanitario.

4. Cura bisogni primari della persona:

  • supportare e agevolare l’utente nell’espletamento delle funzioni primarie, igiene personale, vestizione, mobilità e assunzione dei cibi, in relazione ai diversi gradi di inabilità e di non-autosufficienza;
  • applicare tecniche per la corretta mobilizzazione e per il mantenimento delle capacità motorie dell’utente nell’espletamento delle funzioni primarie;
  • adottare misure e pratiche adeguate per l’assunzione di posture corrette e per la prevenzione di sindromi da immobilizzazione e da allettamento;
  • riconoscere le specifiche dietoterapiche per la preparazione dei cibi;

programma didattico

  • Principali tipologie di utenza e problematiche di servizio.
  • Tecniche comunicative e relazionali in rapporto alle diverse condizioni di malattia/disagio e dipendenza, con particolare riferimento alle situazioni di demenza.
  • Strumenti informativi per la registrazione e/o trasmissione di dati.
  • Tecniche e protocolli di intervento e di primo soccorso.
  • Strumenti e tecniche per l’alzata, il trasferimento, la deambulazione
  • Strumenti e tecniche per l’igiene personale e la vestizione
  • Strumenti e tecniche per l’assistenza nell’assunzione dei cibi
  • Principali protocolli e piani di assistenza, anche individualizzati, e loro utilizzo
  • Caratteristiche e sintomi rilevanti delle principali patologie fisiche e neurologiche
  • Principi di base della dietoterapia ed igiene degli alimenti
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita e di cura dell’assistito
  • Procedure igienico-sanitarie per la composizione e il trasporto della persona in caso di decesso
  • Tecniche e procedure per la sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari
  • Principali riferimenti legislativi e normativi per l’attività di cura e di assistenza
  • Principali tecniche di animazione individuale e di gruppo

puoi conseguire anche la specializzazione 3s... scopri di cosa si tratta!

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima.

Scarica l'Informativa sulla Privacy

sedi e contatti

SGE FORM GROUP srl

Agropoli, Via Autunno, (SA)

Capaccio Paestum, Via Stazione di Albanella, (SA)

Vallo della Lucania, Via Passarelli (SA)

Milano, Via larga (MI)

Milano, Via Soperga 10 (MI)

800 983 804 Numero Verde
Sede di Vallo +39 0974.717367
Sede di Agropoli +39 0974.828332
Sede di Capaccio Paestum +39 0828.199.2376
Sede di Milano 800 199 086
Seguici
logobig.png

Sedi:

Agropoli (SA)
Capaccio Paestum (SA)
Vallo della Lucania (SA)
Milano (MI)
Numero Verde 800 983 804
Email info@sgeinformatica.it
© Copyright 2021 Tuo Marketing. All Rights Reserved.

Search